Immagine del film
Gennaio 2018 - Teatro Ariston Sanremo

Abrazos de Tango – venerdì 2 febbraio al Teatro Centrale

Venerdì 2 febbraio ore 21.15 Abrazos de Tango – Straordinari ballerini e i musicisti ci conducono in un viaggio nelle atmosfere porteñe di Buenos Aires aprendoci le porte al mistero del tango: L’abbraccio. Non c’è emozione, non c’è sensazione, non c’è stato d’animo che un abbraccio non sia capace di trasmettere più di qualsiasi parola. L’abbraccio del tango permette a due corpi di comprendersi e conversare in un raffinato dialogo in movimento guidati dalla musica. Due sconosciuti diventano una cosa sola, uniti e incatenati per tutta la durata di un tango. Un dialogo di aromi, di sguardi e tremiti, di paure ad invitarsi e incontrarsi. Un velarsi e rivelarsi di sguardi, di rossori, di palpiti, di assensi e di rifiuti. La passione, l’estasi, il tormento dell‘abbraccio: è questo il tema segreto di questa danza. L’unione che si può creare fra i corpi e le anime dei ballerini è tanto intima, tanto struggente, tanto emblematica e viscerale. Lo spettacolo propone un cammino cadenzato attraverso le melodie e stili del tango: melodrammi di tre minuti, leggiadri valsecitos criollos, mossi sul pulsare ossessivo di antiche e nuove tradizioni: dai tangos abbozzati sotto i cieli stellati della Boca fino alle brillanti composizioni dei loro eredi diretti di epoca moderna. Dopo il successo delle scorse tournée con lo spettacolo “Tango Historias de Amor”, iniziate nel 2016 con il debutto al Teatro Nuovo di Milano, la omonima compagnia è stata protagonista in altre significative location come il Teatro Ariston di Sanremo, la XI Rassegna Internazionale della Danza alla Fortezza Priamar di Savona, il Festival Internazionale del Balletto di Noto, Acqui in Palcoscenico ad Alessandria, Festival le Crociere di Orbetello e la rassegna tramonti all’ antico Teatro Romano di Ferento, la compagnia Tango Historias de Amor ritorna sui palcoscenici italiani con il nuovo spettacolo “Abrazos de Tango”. ballerini Sabrina Concari – Mariano Allegro Julio Luque – Geraldine Giudicelli Michele Lobefaro – Emanuela Benagiano Vito Raffanelli – Giorgia Rossello con la straordinaria partecipazione di Fabian Serna di Legion Malambo (folclore) musica ORCHESTRA TANGO TINTO Barbara Varassi – pianoforte Gerardo Agnese – bandoneon Vincenzo Albini – violino Virgilio Monti – contrabbasso

con la partecipazione straordinaria di Fabian Serna di Legion Mambo finalista di Tu si que vales 2017

prezzi di ingresso: platea € 30+2,00 prev. galleria € 25,00+2,00 prev. – € 20,00+2,00 prev.

info e prenotazioni tel 0184 597822 tutti i giorni dalle 16:00 alle 21:00

image_pdfimage_print

Festival di Sanremo 2018 – richieste biglietti singoli

Le richieste dei BIGLIETTI SINGOLI potranno essere effettuate su questo sito sanremo2018.aristonsanremo.com a partire dalle ore 15:00 del 25 gennaio 2018 fino alle ore 18:00 del 26 gennaio 2018.

Per compilare correttamente la richiesta bisogna essere in possesso dei seguenti dati / documenti:
* nome, cognome, luogo e data di nascita, e-mail, telefono del pagante e di chi partecipa alla serata;
* scansione documento (carta d’identità o passaporto) – fronte e retro – su unica facciata del pagante e di chi partecipa alla serata.
Ogni pagante NON può richiedere più di 2 biglietti per singola serata.

LA RICHIESTA INOLTRATA NON COSTITUSCE PRENOTAZIONE.
Le richieste saranno elaborate seguendo rigorosamente l’ordine cronologico di arrivo al sistema (certificato da Notaio) ed in base alla disponibilità.
Nel caso la richiesta venisse accettata, riceverete successivamente una e-mail di conferma da parte della biglietteria con le indicazioni per effettuare il pagamento.

image_pdfimage_print

Giuseppe Giacobazzi, Eugenio Bennato, Paolo Ruffini, Brunori sas, Uto Ughi – aperte le prevendite

Sono aperte le prevendite per gli spettacoli della stagione primaverile del Teatro Ariston.

  • venerdì 6 aprile ore 21.15 Giuseppe Giacobazzi in “Io ci sarò”
  • venerdì 12 aprile ore 21.15 Eugenio Bennato in “Da che sud é sud”
  • martedì 24 aprile ore 21.15 Paolo Ruffini Show con la partecipazione di Diana Del Bufalo e i vincitori di Ariston Comic Selfie 2017
  • venerdì 27 aprile ore 21.15 Brunori sas in “Brunori a teatro”
  • venerdì 11 maggio ore 21.15 Uto Ughi in concerto a cura dell’Associazione Ritorno all’Opera

info e prenotazioni tel. 0184 506060 tutti i giorni 16-22

acquisto on line www.aristonsanremo.com –  www.ticket one.it 

image_pdfimage_print

FABRIZIO DE ANDRÉ PRINCIPE LIBERO AL CINEMA. Il 23 gennaio al Roof dell’Ariston evento speciale con il biopic sul grande cantautore ligure (ore 20.30)

Viene distribuito sul Grande Schermo da Nexo Digital il biopic di Luca Facchini con Luca Marinelli dedicato al poeta della canzone italiana a febbraio in onda su Rai1. Il film dedicato a Fabrizio De André sarà eccezionalmente al Roof dell’Ariston il 23 gennaio alle ore 20.30. Un appuntamento unico e imperdibile per tutti coloro che l’hanno amato.

«Io sono un principe libero e ho altrettanta autorità di fare guerra al mondo intero quanto colui che ha cento navi in mare». C’è una citazione del pirata britannico Samuel Bellamy iscritta nelle note di copertina di uno dei dischi più belli di Fabrizio De André, “Le nuvole”. E a questa frase si ispira il titolo di FABRIZIO DE ANDRÉ. PRINCIPE LIBERO, il biopic a lui dedicato in arrivo sul grande e sul piccolo schermo in concomitanza con i due anniversari che ne racchiudono il viaggio: quello della scomparsa, l’11 gennaio 1999, e quello della nascita, il 18 febbraio 1940.

Coprodotto da Rai Fiction e Bibi Film, scritto da Francesca Serafini e Giordano Meacci e diretto da Luca Facchini, interpretato da Luca Marinelli (nel ruolo di Fabrizio De André), Valentina Bellé, Elena Radonicich, Davide Iacopini, Gianluca Gobbi e con la partecipazione straordinaria di Ennio Fantastichini, FABRIZIO DE ANDRÉ. PRINCIPE LIBERO sarà al Roof dell’Ariston in appuntamento unico il 23 gennaio alle ore 20.30.

Un appuntamento imperdibile per tutti coloro che hanno amato e amano ancora oggi le sue canzoni e un’opportunità straordinaria per godere di quella che Fernanda Pivano ha definito “la voce di Dio”.

Regia di Luca Facchini
con Luca Marinelli, Valentina Bellè, Elena Radonicich, Davide Iacopini, Gianluca Gobbi
e con la partecipazione straordinaria di Ennio Fantastichini

image_pdfimage_print

DA OGGI, 18 GENNAIO, UNA PIOGGIA DI FILM IMPERDIBILI NEI CINEMA DI SANREMO. Il pluripremiato “Tre manifesti a Ebbing, Missouri”, i nuovi lavori di Verdone e Virzì, il fenomeno Rovazzi e il biopic su Fabrizio De Andrè

In arrivo nei cinema di Sanremo una pioggia di film imperdibili. A partire dal 18 gennaio una serie di nuove uscite, una vastissima offerta programmata anche a orari speciali.

Tre Manifesti A Ebbing, Missouri – Cinema Roof orari 14.00 22.00
Regista: M. MCDONAGH
Con: Frances McDormand, Woody Harrelson, Sam Rockwell, Abbie Cornish, John Hawkes, Peter Dinklage, Caleb Landry Jones, Kerry Condon, Kathryn Newton, Samara Weaving
 
Dopo mesi passati senza che sia stato trovato l’assassino di sua figlia, Mildred Hayes compie una mossa coraggiosa, compra tre cartelloni pubblicitari con un controverso messaggio di “incitamento” diretto a William Willoughby, il venerato capo della polizia della città…

 

Insidious: L’Ultima Chiave – Cinema Roof orari 15.45 17.45 19.45 21.45
Regista: A. ROBITEL
Con: Lin Shaye, Angus Sampson, Whannell, Josh Stewart, Caitlin Gerard, Spencer Locke, Kirk Acevedo, Bruce Davison
 
La parapsicologa Elise Rainier deve affrontare ora le sue più terribili e inquietanti ossessioni: quelle nella sua casa di famiglia.
L’Ora Piu’ Buia (Darkest Hour) – CInema Roof orari 16.00 18.00 20.00
Regista: J. WRIGHT
Con: Gary Oldman, Kristin Scott Thomas, Lily James, Stephen Dillane, Ronald Pickup, Ben Mendelsohn, Pip Torrens, Samuel West, Hannah Steele, Adrian Rawlins
Spiritoso e brillante, soprattutto per essere un membro del Parlamento, Churchill è un uomo coraggioso che all’età di 65 anni appare inadatto a ricoprire il ruolo di Primo Ministro, soprattutto in un contesto come quello europeo che è ai limiti della disperazione. Gli Alleati continuano a raccogliere sconfitte contro le truppe Naziste e con l’intero esercito britannico arenato in Francia, Churchill riceve la guida del governo con grande urgenza il 10 maggio 1940. Mentre la minaccia di un’invasione del Regno Unito da parte delle forze di Hitler insorge e 300.000 soldati della Regina sono bloccati a Dunkirk, Churchill si trova a combattere con le trame interne del proprio partito e con Re Giorgio VI che mostra grande scetticismo sulle abilità da Primo Ministro nel riuscire ad affrontare la sfida. La situazione è drammatica: negoziare una pace con la Germania nazista salvando il popolo britannico a costi indicibili o combattere contro un destino che si mostra avverso. Con il prezioso supporto della consorte al suo fianco già da 31 anni, Clemmie, Churchill si rivolge al popolo britannico con l’ambizione di ispirare dignità e volontà di lottare per gli ideali della nazione, per la sua libertà. Riponendo nelle parole gran parte del proprio impegno, con l’aiuto dell’instancabile segretaria, Winston scrive e interpreta discorsi che guideranno la nazione. Stretto nella condizione di dover affrontare le ore più buie e dure della sua vita, Winston riuscirà a cambiare il corso della storia contemporanea per sempre.

FABRIZIO DE ANDRÉ. PRINCIPE LIBERO – Cinema Roof orario 20.30 Spettacolo unico
Regia di Luca Facchini
con Luca Marinelli, Valentina Bellè, Elena Radonicich, Davide Iacopini, Gianluca Gobbi
e con la partecipazione straordinaria di Ennio Fantastichini

Il film dedicato a Fabrizio De André sarà eccezionalmente al Roof dell’Ariston il 23 gennaio alle ore 20.30. Un appuntamento unico e imperdibile per tutti coloro che l’hanno amato.

«Io sono un principe libero e ho altrettanta autorità di fare guerra al mondo intero quanto colui che ha cento navi in mare». C’è una citazione del pirata britannico Samuel Bellamy iscritta nelle note di copertina di uno dei dischi più belli di Fabrizio De André, “Le nuvole”. E a questa frase si ispira il titolo di FABRIZIO DE ANDRÉ. PRINCIPE LIBERO, il biopic a lui dedicato in arrivo sul grande e sul piccolo schermo in concomitanza con i due anniversari che ne racchiudono il viaggio: quello della scomparsa, l’11 gennaio 1999, e quello della nascita, il 18 febbraio 1940.

Coprodotto da Rai Fiction e Bibi Film, scritto da Francesca Serafini e Giordano Meacci e diretto da Luca Facchini, interpretato da Luca Marinelli (nel ruolo di Fabrizio De André), Valentina Bellé, Elena Radonicich, Davide Iacopini, Gianluca Gobbi e con la partecipazione straordinaria di Ennio Fantastichini, FABRIZIO DE ANDRÉ. PRINCIPE LIBERO sarà al Roof dell’Ariston in appuntamento unico il 23 gennaio alle ore 20.30.

Un appuntamento imperdibile per tutti coloro che hanno amato e amano ancora oggi le sue canzoni e un’opportunità straordinaria per godere di quella che Fernanda Pivano ha definito “la voce di Dio”.

Ella & John (The Leisure Seeker) – Cinema Tabarin orari 15.30 17.30 19.30 21.30
Regista: P. VIRZI’
Con: Helen Mirren, Donald Sutherland, Janel Moloney, Kirsty Mitchell, Robert Walker Branchaud, Joshua Mikel, Christian McKay
The Leisure Seeker è il soprannome del vecchio camper con cui Ella e John Spencer andavano in vacanza coi figli negli anni Settanta. Una mattina d’estate, per sfuggire ad un destino di cure mediche che li separerebbe per sempre, la coppia sorprende i figli ormai adulti e invadenti e sale a bordo di quel veicolo anacronistico per scaraventarsi avventurosamente giù per la Old Route 1, destinazione Key West. John è svanito e smemorato ma forte, Ella è acciaccata e fragile ma lucidissima, insieme sembrano comporre a malapena una persona sola e quel loro viaggio in un’America che non riconoscono più – tra momenti esilaranti ed altri di autentico terrore – è l’occasione per ripercorrere una storia d’amore coniugale nutrita da passione e devozione, ma anche da ossessioni segrete che riemergono brutalmente, regalando rivelazioni sorprendenti fino all’ultimo istante.
Il Vegetale – Cinema Centrale orari 16.15 18.00 20.00 21.45
Regista: G. NUNZIANTE
Con: Fabio Rovazzi, Luca Zingaretti, Antonino Bruschetta, Paola Calliari, Rosy Franzese
Fabio è un giovane neolaureato che non riesce a trovare lavoro, ormai rassegnato al destino che lo accomuna a tanti giovani italiani come lui. Per questo suo padre e la viziata sorellina lo chiamano “il vegetale”!
image_pdfimage_print

“Tre manifesti a Ebbing, Missouri” – Cinema Tabarin – da venerdì a domenica ore 10.45

In programmazione al Tabarin  da venerdì 26 a domenica 28 18  con  orario 10.45, Tre Manifesti a Ebbing, Missouri 🇺🇸 film vincitore di 4  #GoldenGlobes tra cui miglior film e miglior attrice.

Una black comedy che scava nell’anima dell’America più profonda con #FrancesMcDormand#WoodyHarrelson e #SamRockwell!

Dopo mesi passati senza che sia stato trovato l’assassino di sua figlia, Mildred Hayes compie una mossa coraggiosa, compra tre cartelloni pubblicitari con un controverso messaggio di “incitamento” diretto a William Willoughby, il venerato capo della polizia della città…

image_pdfimage_print

GIUSEPPE GIACOBAZZI, EUGENIO BENNATO, PAOLO RUFFINI SHOW, BRUNORI A TEATRO E UTO UGHI. Ad aprile-maggio 2018 riparte con grandi nomi la nuova stagione teatrale dell’Ariston

Riparte ad aprile 2018 la nuova stagione teatrale dell’Ariston di Sanremo. E lo fa con una ricca offerta di eventi, comicità e grande musica per tutti i palati.

Giuseppe Giacobazzi in “Io ci sarò” – venerdì 6 aprile 2018, ore 21.15

Dice Giuseppe Giacobazzi a proposito del suo nuovo spettacolo

Il nostro è un lavoro fatto anche di viaggi e durante i viaggi ti trovi inevitabilmente a pensare.
Quando pensi, pensi a te e a quello che stai vivendo, a quello che hai vissuto e a quello che eventualmente potrà essere il tuo futuro.
Oggi mi rendo conto di essere un genitore di 53 anni con una figlia di 3 e quindi mi sono ritrovato a pensare: Riuscirò a vedere i miei nipoti e nel caso li riesca a vedere a rapportarmi come fa un nonno e quindi a viziarli, a giocare con loro, a parlarci e raccontargli delle storie, cercando di dare consigli che non verranno sicuramente ascoltati, a spiegargli anche questo buffo movimento di sentimenti che è la vita.
La vita, la mia vita, per come l’ho vissuta , per dove l’ho vissuta, per gli anni che l’ho vissuta , per chi l’ha vissuta con me.
Insomma poter riuscire a comunicare a due generazioni interposte, che poi, di solito, dovrebbe essere il mestiere dei nonni con i nipoti.

Questo mi ha portato a creare un ponte con lo spettacolo precedente, praticamente ricominciando da dove abbiamo finito, ma con una domanda in più.
Per immaginarmi di poter parlare ai miei nipoti, penso sia fondamentale adeguarmi ai tempi, o perlomeno provare ad usare, se non il loro linguaggio perlomeno le loro tecnologie, cosciente che domani comunque saranno vecchie.
Quindi, ho pensato di lasciare un “videomessaggio” che possa spiegare ed eventualmente interagire con i miei possibili futuri nipoti.
E per farlo, l’unico modo che conosco, è farlo davanti ad un pubblico.

Eugenio Bennato in “Da che sud è sud” – giovedì 12 aprile 2018, ore 21.15

Regia Eugenio Bennato

Eugenio Bennato, grande ricercatore della canzone popolare, porta sul palcoscenico dei teatri italiani, una nuova visione della creatività artistica legata alla musica tradizionale, allargando il senso della musica etnica italiana ad un orizzonte più mediterraneo. Nel suo lungo percorso per le strade del mondo, iniziato con la creazione della Nuova Compagnia di Canto Popolare, ha raccolto le storie degli umili, dei sconfitti e degli uomini contro, cercando quel filo comune che lega le tradizioni popolari al di là delle etnie, creando il suo stile nella musica contaminata da suoni e contenuti che vanno oltre ogni frontiera. Questi sono gli elementi che presenterà nel suo spettacolo teatrale, dove, nel ruolo centrale, resta l’energia della taranta che dall’ arcaica favola popolare irrompe nella realtà contemporanea e conquista straordinarie platee di nuova generazione. In questo nuovo spettacolo, insieme a parte di quel ricco repertorio costruito nella sua carriera e assolutamente imprescindibile, presenterà anche il suo nuovo progetto discografico, il nuovo album di Eugenio Bennato che avrà lo stesso titolo del tour teatrale, “Da che sud è sud”, e avrà un percorso parallelo al tour, proprio per legare sinergicamente la scrittura musicale e la sua rappresentazione live. prezzi di ingresso: platea € 35,00+3,00 prev. – € 30,00+3,00 prev. – € 25,00+3,00 prev. galleria € 25,00+2,00 prev. – € 20,00+2,00 prev. – € 18,00+2,00

 

Paolo Ruffini show – martedì 24 aprile, ore 21.15

Regia Paolo Ruffini

Non è solo uno spettacolo, non può restare fedele alle righe di un copione perché l’improvvisazione prende il sopravvento. Si parte dal pubblico, dall’umore che c’è in sala, e si sviluppa un varietà dalla comicità esilarante, che però lascia spazio a momenti di riflessione. Un grande One Man Show scandito dal carisma, dall’autenticità e dalla comicità irriverente di Paolo Ruffini, padrone di casa d’eccezione in grado di creare un mix perfetto tra suggestivi monologhi e partecipazione del pubblico. con la partecipazione di Diana Del Bufalo. con Marco Abbro & Fabiano Pagliara e Veronica Maria Genovese da Ariston Comic Selfie 2017 prezzi di ingresso: platea €30+3 prev. – € 25+3 prev – € 20+3 prev galleria € 20+2 prev. – € 18+2 prev. – € 15+2 prev.

 

Brunori a teatro – venerdì 27 aprile, ore 21.15

Regia BRUNORI SAS

La nuova avventura a teatro di Brunori Sas segue un incredibile 2017 che ha visto il cantautore conquistare il pubblico e la critica con l’ultimo album di inediti “A casa tutto bene”, certificato disco d’oro, seguito dal grande successo live dell’omonimo tour, con oltre 65.000 biglietti venduti e numerosi riconoscimenti, tra cui la Targa Tenco per la miglior canzone dell’anno con “La Verità”, che ha ottenuto anche il disco d’oro. Dopo il collaudato successo dell’esperienza teatrale del 2015 con “Brunori SRL, una società a responsabilità limitata”, Dario porterà in scena uno spettacolo unico nel suo genere fatto di musica e argute riflessioni, che si rifà allo stile del teatro – canzone e della standup comedy. Insieme alla sua storica band, alternerà ai brani cantati intermezzi parlati, descrivendo il mondo contemporaneo col suo stile inimitabile che coniuga profondità con leggerezza, sacro con profano, malinconia con simpatia, e lo sguardo lucido e sentimentale che caratterizza la sua poetica. Un percorso tra il riso e il pianto, dove l’unica certezza è…l’incertezza… prezzi di ingresso: platea €35,00+ prevendita -€ 30,00+prevendita galleria € 25,00+ prevendita – € 20,00+ prevendita info e prenotazioni tel. 0184 506060 acquisto on line www.aristonsanremo.com – www.ticketone.it

 

 

image_pdfimage_print

Prossimi spettacoli al Teatro Centrale – Gala della Lirica e Tango

Venerdì 19 gennaio ore 16.00 Gran Galà della Lirica –  L’Associazione Ritorno all’opera presenta un concerto con le più belle e conosciute Arie tratte dal repertorio Operistico italiano e straniero. Soprano Simona Todaro Pavarotti Tenore Alessandro Fantoni Baritono Ivan Marino al pianoforte il Maestro Andrea Albertini

prezzi di ingresso: platea € 18,00+2,00 prevendita galleria I° settore € 13,00+2,00 prevendita galleria II° settore € 9,00+1,00 prevendita

Venerdì 2 febbraio ore 21.15 Abrazos de Tango – Straordinari ballerini e i musicisti ci conducono in un viaggio nelle atmosfere porteñe di Buenos Aires aprendoci le porte al mistero del tango: L’abbraccio. Non c’è emozione, non c’è sensazione, non c’è stato d’animo che un abbraccio non sia capace di trasmettere più di qualsiasi parola. L’abbraccio del tango permette a due corpi di comprendersi e conversare in un raffinato dialogo in movimento guidati dalla musica. Due sconosciuti diventano una cosa sola, uniti e incatenati per tutta la durata di un tango. Un dialogo di aromi, di sguardi e tremiti, di paure ad invitarsi e incontrarsi. Un velarsi e rivelarsi di sguardi, di rossori, di palpiti, di assensi e di rifiuti. La passione, l’estasi, il tormento dell‘abbraccio: è questo il tema segreto di questa danza. L’unione che si può creare fra i corpi e le anime dei ballerini è tanto intima, tanto struggente, tanto emblematica e viscerale. Lo spettacolo propone un cammino cadenzato attraverso le melodie e stili del tango: melodrammi di tre minuti, leggiadri valsecitos criollos, mossi sul pulsare ossessivo di antiche e nuove tradizioni: dai tangos abbozzati sotto i cieli stellati della Boca fino alle brillanti composizioni dei loro eredi diretti di epoca moderna. Dopo il successo delle scorse tournée con lo spettacolo “Tango Historias de Amor”, iniziate nel 2016 con il debutto al Teatro Nuovo di Milano, la omonima compagnia è stata protagonista in altre significative location come il Teatro Ariston di Sanremo, la XI Rassegna Internazionale della Danza alla Fortezza Priamar di Savona, il Festival Internazionale del Balletto di Noto, Acqui in Palcoscenico ad Alessandria, Festival le Crociere di Orbetello e la rassegna tramonti all’ antico Teatro Romano di Ferento, la compagnia Tango Historias de Amor ritorna sui palcoscenici italiani con il nuovo spettacolo “Abrazos de Tango”. ballerini Sabrina Concari – Mariano Allegro Julio Luque – Geraldine Giudicelli Michele Lobefaro – Emanuela Benagiano Vito Raffanelli – Giorgia Rossello con la straordinaria partecipazione di Fabian Serna di Legion Malambo (folclore) musica ORCHESTRA TANGO TINTO Barbara Varassi – pianoforte Gerardo Agnese – bandoneon Vincenzo Albini – violino Virgilio Monti – contrabbasso cin la partecipazione straordinbaria fi Fabian Serna di Legion Mambo finalista di Tu si que vales 2017

prezzi di ingresso: platea € 30+2,00 prev. galleria € 25,00+2,00 prev. – € 20,00+2,00 prev.

info e prenotazioni tel 0184 597822 tutti i giorni dalle 16:00 alle 21:00

 

image_pdfimage_print

68° Festival di Sanremo – richiesta abbonamenti di galleria

La richieste di abbonamenti (5 serate SOLO GALLERIA) per il 68° Festival di Sanremo saranno disponibili su questo sito  sanremo2018.aristonsanremo.com a partire dalle ore 15:00 del 9 gennaio 2018 fino alle ore 18:00 del 10 gennaio 2018.

il costo di un abbonamento di galleria é di € 672,00.

NON SONO DISPONIBILI abbonamenti di platea.

Per compilare correttamente la richiesta bisogna essere in possesso dei seguenti dati/documenti:

• Nome
• Cognome
• Luogo e Data di Nascita (da scrivere in formato gg/mm/aaaa)
• Numero di telefono del pagante e di chi partecipa alle singole serate
• Scansione di documento (carta d’identità o passaporto) fronte e retro su un’unica facciata del pagante e di chi partecipa alle serate.

Ogni pagante NON può richiedere più di 2 abbonamenti.

ATTENZIONE: LA RICHIESTA INOLTRATA NON COSTITUISCE PRENOTAZIONE.

Le richieste saranno elaborate seguendo rigorosamente l’ordine cronologico di arrivo al sistema.
Nel caso la richiesta venga accettata, riceverete successivamente una email di conferma da parte della biglietteria con le indicazioni per effettuare il pagamento
Tutte le informazioni relative all’elaborazione delle richieste verranno pubblicate su questa pagina.

 

image_pdfimage_print
image_pdfimage_print