Immagine del film
Agosto 2019 - Teatro Ariston Sanremo

doppio appuntamento con la musica!! 30/8 Nomadi in concerto – 5/9 Davide Van De Sfroos in concerto

Doppio appuntamento con la musica sul palco del Teatro Ariston_

  • venerdì 30/8 ore 21.30  Nomadi in concerto  – il concerto per celebrare i 55 anni di carriera della band più longeva d’Italia

prezzi di ingresso platea  € 35+3 – 30+3 25+3 galleria €28+2 -25+2 20+2

  • giovedì  5/9 Davide Van De Sfroos in concerto – il nuovo tour dopo il successo del tour teatrale.

prezzi di ingresso platea  € 35+3 – 30+3 27+3 galleria €27+2 -25+2 20+2

info e prenotazioni tel. 0184 506060

image_pdfimage_print

“Omaggio a Ennio Morricone” martedì 27 agosto Teatro Ariston

OMAGGIO A MORRICONE – martedì 27 agosto ore 21.30

 Appuntamento con la grande musica da non perdere quello di martedì 27 agosto alle ore 21.00 presso il TEATRO ARISTON di Sanremo.

L’evento fortemente voluto  dalla direzione del prestigioso Teatro Ligure e dall’Associazione RITORNO ALL’OPERA  sarà dedicato al  premio Oscar Ennio Morricone .

E’ facilmente intuibile come il programma sarà incentrato sulle più belle colonne sonore scritte dal grande compositore romano, dagli esordi con Sergio Leone (1964, “Per un pugno di dollari”) fino alle più recenti collaborazioni con Giuseppe Tornatore, Roland Joffè e Quentin Tarantino (regista di Hatefull 8 che nel 2016 ha appunto trionfato come miglior colonna sonora)

Protagonista strumentale del concerto sara’ il prestigioso Ensemble LE MUSE, che ha avuto l’onore di rappresentare l’eccellenza musicale italiana nel luglio del 2016 per l’inaugurazione del semestre di presidenza italiana presso l’UE con 2 indimenticati concerti ad Ankara e Istanbul ed è reduce da una tournèe  in California e Canada , organizzata dal Consolato Italiano e dall’Istituto Italiano di Cultura.
Ospite musicale della serata sarà la suadente voce di Angelica Depaoli, che ci farà rivivere le magiche atmosfere di quelle pellicole che hanno segnato la storia della cinematografia italiana.

Siederà al pianoforte l’ideatore e creatore delle MUSE, il maestro Andrea Albertini, che ha di recente conosciuto il maestro Morricone durante un suo concerto a Monaco di Baviera.
Ci racconterà alcuni anedotti sulla storia compositiva cinematografica del maestro .
Ecco allora che si ascolteranno particolarissime rielaborazioni dei più famosi brani che hanno “dipinto” gli spaghetti western di Leone (C’era una volta il west, Il Buono il brutto e il cattivo, Giù la testa….) , le magiche atmosfere di Mission , le tinte più moderne Tornatore (Malena, Nuovo cinema Paradiso)….Ascolteremo anche un Morricone che forse non ci si aspetta  , e cioè il Morricone autore di indimenticate canzoni come Se Telefonando (portata al successo da Mina) e Here’s to you (cantata da Joan Baez) Assisteremo alle proiezioni simultanee su maxischermo delle sequenze filmiche corrispondenti alle colonne sonore eseguite dal vivo.

Sarà quindi un viaggio emozionale coinvolgente, che ci porterà indietro di qualche anno quando andare al cinema era forse l’unico diversivo serale e le sale erano sempre gremite……nostalgicamente …..si suonerà un pezzetto della nostra cultura.

Prezzi di ingresso: platea €25+2 prev. – 20+2 prev. Galleria € 20+2 prev. – € 15+1 prev. – € 10+1 prev.

Info e prenotazioni tel. 0184 506060 tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 21.

image_pdfimage_print

Madama Butterfly di G. Puccini – martedì 13 agosto al Teatro Ariston

Martedì 13 agosto alle ore 21.30 ritorna la grande opera al Teatro Ariston, l’Associazione Ritorno all’Opera, dopo il grande successo riscontrato nelle scorse stagioni liriche presenta l’opera “Madama Butterfly” di G. Puccini.

Si tratta di un’altra speciale occasione per la città di Sanremo, di poter ascoltare e rivivere i momenti della Grande Opera, con un bellissimo allestimento scenografico e la partecipazione diartisti di livello internazionale.

Madama Butterfly è un’opera in tre Atti di Giacomo Puccini, su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica. Sbarcato a Nagasaki, Pinkerton (tenore), ufficiale della marina degli Stati Uniti, per vanità e spirito d’avventura si unisce in matrimonio, secondo le usanze locali, con una geishaquindicenne di nome Cio-cio-san (giapponese: Chocho-san), termine giapponese che significa Madama (San) Farfalla (Chocho), in inglese Butterfly (soprano), acquisendo così il diritto di ripudiare la moglie anche dopo un mese; così infatti avviene, e Pinkerton ritorna in patria abbandonando la giovanissima sposa. Ma questa, forte di un amore ardente e tenace, pur struggendosi nella lunga attesa accanto al bimbo nato da quelle nozze, continua a ripetere a tutti la sua incrollabile fiducia nel ritorno dell’amato. Pinkerton infatti ritorna dopo tre anni, ma non solo: accompagnato da una giovane donna, da lui sposata regolarmente negli Stati Uniti, è venuto a prendersi il bambino, della cui esistenza è stato messo al corrente dal console Sharpless (baritono), per portarlo con sé in patria ed educarlo secondo gli usi occidentali. Soltanto di fronte all’evidenza dei fatti Butterfly comprende: la sua grande illusione, la felicità sognata accanto all’uomo amato, è svanita del tutto. Decide quindi di scomparire dalla scena del mondo, in silenzio, senza clamore; dopo aver abbracciato disperatamente il figlio, si immerge un pugnale nel petto (facendo Harakiri). Quando Pinkerton, sconvolto dal rimorso, entrerà nella casa di Butterfly per chiedere il suo perdono, sarà troppo tardi: la piccola geisha ha già terminato di soffrire.

Con Li Guoling (M. Butterffly), Massimiliano Pisapia (Pinkerton), Valerio Garzo (Sharpless), Giorgia Gazzola (Suzuki), Angelo Bruzzone (Goro), Giulio Ceccarelli (Il commissario imperiale e il principe Yamadori), Ivan Marino (lo zio Bonzo), Brigitte Tornay (Kate Pinkerton), Lorenzo Medicina (ufficiale del registro).

Direttore d’orchestra: Alberto Veronesi

Regia: Alessandro Bertolotti

Coro Lirico Quadrivium diretto da Giovanni Battista Bergamo

Orchestra Lombardia Lirica

Scenografia e costumi: Arte scenica

image_pdfimage_print
image_pdfimage_print