Immagine del film
Da DAPHNÉ Sanremo un foulard dedicato ai 60 anni del Teatro Ariston - Teatro Ariston Sanremo

Da DAPHNÉ Sanremo un foulard dedicato ai 60 anni del Teatro Ariston

Il tempio della musica sanremese stilizzato tra note musicali e fiori della Riviera.

Una tradizione familiare che la famiglia Vacchino tramanda forte della propria identità ligure, così come DAPHNÉ Sanremo che dedica all’Ariston un foulard inedito, in edizione limitata, realizzato a mano nel rispetto delle tradizioni, dell’etica e del savoir faire artigiano. DAPHNÉ Sanremo offre la sua esperienza per creare un prodotto di classe e di design, interamente realizzato nel suo laboratorio con materie prime di alta qualità.

 

“Abbiamo creato questo foulard perché l’Ariston è un’istituzione, un tempio della musica, un’eccellenza del nostro territorio” commenta Barbara Borsotto, direttrice artistica di DAPHNÉ Sanremo. “Sia la nostra che l’Ariston sono aziende di famiglia, aziende storiche. Noi ci esprimiamo attraverso l’arte della seta, quest’anno abbiamo realizzato il foulard in onore di Raffaella Carrà, che mia madre ha vestito nel corso degli anni, e ci sembrava doveroso un omaggio all’Ariston in occasione del suo sessantesimo anniversario. Così abbiamo realizzato questo foulard con il teatro stilizzato, sotto abbiamo messo i famosi fiori sul palco, che oggi non si vedono più, un’assenza di cui si chiedono la ragione anche molte delle nostri clienti. Ecco che allora abbiamo inserito gli elementi floreali, a livello stilistico, e poi il logo dei sessant’anni del Teatro Ariston. Tengo a sottolineare che abbiamo utilizzato seta sostenibile, perché noi usiamo seta biologica, che il foulard è tutto orlato a mano, e che abbiamo creato anche una versione più piccola, una pochette o da uomo o che può diventare un bracciale per la donna. Il risultato è un lavoro tra eccellenze, in edizione limitata di dieci pezzi.”

“Anzitutto io desidero ringraziare Barbara e Monica Borsotto” dice Walter Vacchino, del Teatro Ariston. “E ringraziare i nostri genitori per averci messo in condizione di poter portare avanti questo discorso del territorio di Sanremo sotto l’aspetto della creatività. Mi complimento inoltre per la riuscita, sotto l’aspetto artistico, di questo foulard e della pochette. Il libro dell’Ariston che abbiamo editato in questi giorni è fornito di QR Code: uno di questi condurrà direttamente all’immagine del foulard. Il nostro ultimo quaderno Ariston è infatti dedicato proprio all’immagine e alla continuità dell’arte visiva. Non poteva quindi mancare questa “suonata” evocata dai tasti del piano che corredano la creazione di DAPHNÉ Sanremo, ricordando che le note e la musica sono il ritmo e le emozioni che accompagnano la nostra vita.”

image_pdfimage_print